Pennelli per la nail art

Da quando la decorazione delle unghie è diventata anche una forma di espressione artistica, ci si è dovuti adeguare, sia per quanto riguarda tecniche e stili, sia per il “corredo” di attrezzi necessario per una Nail Art che ci permette di esprimere davvero tutta la fantasia e la creatività che abbiamo. Spesso però non si conoscono tutti gli strumenti e, addirittura, le più inesperte rimangono sbalordite davanti a un disegno su un’unghia, per il semplice fatto che non si ha idea del come può essere realizzabile il tutto. E’ naturale che, per creare un bel disegno o una bella sfumatura, bisogna avere un minimo di creatività propria che, però, se non è corredata dalla giusta attrezzatura, può facilmente “fallire”.

A questo proposito è d’obbligo sapere che c’è un pennello per ogni esigenza, e soprattutto è importante capire come e in quali circostanze utilizzarli.



Si parte da quelli con la punta sottilissima, da alcuni chiamati “striping”, sono di varie dimensioni, ognuna per particolari esigenze: quelli molto lunghi e sottili sono usati per fare linee sottilissime, ne è un esempio il classico stelo di un fiore; quelli di media lunghezza, invece, possono servire per tracciare dei contorni; quelli più corti, infine, sono utili per riempire zone che altrimenti sarebbe “ostico” raggiungere, come angoli oppure spazi davvero stretti.

Oltre a quelli sottili esistono i pennelli tondi, quelli più grandi sono comodi per stendere le basi di acrilico, i più piccoli per fare piccoli disegni come i petali di un fiore, ad esempio.

C’è poi una serie di pennelli piatti usati in genere per le varie fasi di stesura di gel o sigillanti ma che, avendo una linea netta, sono perfetti per realizzare stacchi di colore o linee. Tra i pennelli piatti, ce n’è uno particolare detto “a pettine” che si usa spesso per riprodurre sulle unghie un “effetto fiamma”, se si stende il colore dal bordo libero verso l’interno; oppure anche per creare sfumature se lo intingiamo su due o più colori.

Un particolarissimo pennello è quello a ventaglio, simile, ma di dimensioni ridotte, a quello utilizzato nel make up per stendere l’illuminante, e che nel nostro caso è utile per due scopi: il primo è quello di far cadere uniformemente i glitter in polvere libera sull’unghia, mentre il secondo, ma non per importanza, è quello di creare delle sfumature di colore.

Farlo è di una semplicità unica e il risultato è davvero spettacolare. Stendiamo su una superficie di plastica 4 o 5 colori diversi, o ancora meglio a gradazione di colore, facendo delle strisce di smalto o acrilico una attaccata all’altra, e alla fine le raccogliamo con il pennello a ventaglio; cosi, dopo averlo steso sull’unghia, avremo una sfumatura da far invidia a chiunque la guardi.

Oltre ai classici pennelli a setole, poi, ci sono i dotting tools, che servono per fare puntini di diverse dimensioni, in base alla misura del nostro strumento. Questi puntini, se uniti, possono rappresentare dei fiorellini.
Possono essere utili anche per creare dei disegni simili al marmo, applicando sull’unghia due o più colori e mischiandoli in maniera casuale, con il nostro dotting tool più piccolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: