Nail Patch: lo smalto diventa adesivo

Si tratta di una grande novità che sta rivoluzionando il settore Nails e che ha già trovato grande riscontro tra le appassionate di unghie e manicure: stiamo parlando del Nail Patch, ovvero dello smalto adesivo, la felice intuizione lanciata da poco sul mercato dai più famosi brand della cosmetica femminile.

Dopo la sperimentazione di smalti rinforzanti, curativi e a lunga tenuta, l’attenzione si è spostata verso il metodo di applicazione, e il risultato è questo sistema innovativo che consente di stendere lo smalto “incollandolo” direttamente sulle unghie, evitando così il problema delle sbavature e delle interminabili attese dovute ai lunghi tempi di asciugatura.

Il Nail Patch non è altro che un semplice adesivo: per applicarlo sull’unghia basta staccare la pellicola trasparente e tirare la linguetta, dopodiché si appoggia il tutto sull’unghia tenendo l’adesivo dalla parte della linguetta e stendendo bene con le dita per evitare che si creino delle bolle d’aria. Se il risultato non vi soddisfa potete scollare e riposizionare la vernice adesiva, tenendo sempre presente che la parte arrotondata va messa alla base dell’unghia.

Al termine della stesura, si tagliano le parti in eccesso semplicemente premendo l’adesivo contro il bordo dell’unghia: verranno via senza troppo sforzo.

Per rimuovere lo smalto è sufficiente un comune solvente per unghie imbevuto in un batuffolo di cotone (il classico acetone andrà benissimo). La confezione contiene solitamente 16 adesivi di diverse dimensioni, disponibili in vari colori.

 

Ma quali sono i vantaggi di questa nuova tipologia di smalto? Innanzitutto esso risulta brillante e duraturo, come quello tradizionale; la resa del colore, a detta di chi l’ha provato, sembra essere notevolmente migliore, dal momento che non si creano spiacevoli imperfezioni e il rischio di bolle d’aria è pressoché minimo. Nel caso poi si formassero, è sufficiente schiacciarle con i polpastrelli e si appiattiranno. Le aziende cosmetiche garantiscono una durata fino a 14 giorni senza sbeccature e, anche se c’è chi sostiene che la tenuta è inferiore, è comunque un risultato soddisfacente pensando alla durata dello smalto tradizionale. Per non parlare del risparmio di tempo nel caso in cui avete un’occasione importante ma poco tempo per prepararvi: se prima eravate costrette ad aspettare immobili che lo smalto si stabilizzasse, ora potete ottimizzare quei preziosissimi minuti per dedicarvi alla scelta dell’abito e dell’acconciatura!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: